Come usare le nuove tecnologie con o in presenza del bambino? E sopratutto, come diventare un mediatore efficace tra questi strumenti ed il proprio bambino?

L'arte è per i bambini un potenziale comunicativo straordinario capace di farlo agire, pensare, inventare, progettare, raccontare, emozionare... Lo scopo finale quindi non è tanto il lavoro in sé, quanto l’esperienza tattile ed emozionale che vive durante l’attività.

Il ruolo del nonni è “un ruolo senza ruolo”, poiché non è legato a nessun vincolo prestabilito, come accade invece per le figure genitoriali. Sono in una posizione diversa dai genitori, una posizione in un certo senso fortunata, liberi dall'obbligo di educare al 100%.

E' importante sperimentare insieme ai bambini e invogliarli ad assaggiare tutto quello che viene proposto perché, spesso, andando oltre alle apparenze potrebbero apprezzare cibi che prima non avrebbero mai neanche assaggiato.

Requisiti, novità e tutto l'iter da seguire per richiedere il bonus nido.

Che emozione, quanto lavoro che c’è dietro alla preparazione di una recita e quanta soddisfazione si prova una volta conclusa, tra gli applausi e i sorrisi di chi si è goduto lo spettacolo e finalmente si può riunire ai propri piccoli!

Nei nostri asili nido, oltre alle attività di esplorazione, dedichiamo molto spazio alla creatività: in questi momenti il bambino è il protagonista, è libero di esprimersi, di esplorare e di provare sensazioni nuove. Lo scopo finale quindi non è tanto il lavoro in sé, quanto l’esperienza tattile ed emozionale che vive durante l’attività.

Il consiglio che voglio darvi oggi è questo: costruite insieme la "Scatola del Mistero": una contenitore magico dal quale il vostro bambino potrà pescare una sorpresina ogni volta che farà la pipì in bagno e non negli angoli più impensabili.

C'è nel bambino una naturale predisposizione ad esplorare il mondo con i sensi, è un'attitudine correlata alla crescita fin dalla nascita. Per questa ragione, nel programma dell'anno scolastico 2018/19, abbiamo pensato attività in cui i bambini si sentano liberi di osservare, esplorare, sperimentare.

I nostri bambini devono essere liberi di sbagliare, di esplorare, di essere intraprendenti, di affrontare coraggiosamente le proprie emozioni. Il compito dell’adulto è quello di supportarli in questo percorso meraviglioso e magico chiamato vita. Questo ha spiegato il dottor Alberto Pellai al corso di formazione “Sapere, saper fare e saper essere. Crescere con una buona dose di autostima e competenze”, sabato 20 ottobre 2018 all’hotel Atlantic di Arona.

Mostra altro